Serravalle Pistoiese
 
Serravalle
Serravalle Pistoiese si estende sulle dolci colline del Montalbano dove sorgono anche i borghi di Castellina e Vinacciano.
Serravalle deve il suo nome alla posizione del suo castello, posto a chiusura delle due valli fra l'Ombrone e la Nievole. Già in epoca romana e poi anche in seguito, Serravalle ha svolto un'importante funzione di passaggio e di difesa soprattutto durante le numerose lotte tra le città di Firenze, Pistoia e Lucca. La sua rocca fu motivo di molte contese ma venne definitivamente riconquistata dai Fiorentini nel 1351 ai quali restò fino al 1530 anno in cui si ebbe la trasformazione della Repubblica Fiorentina in Granducato di Toscana.
Il comprensorio di Serravalle ha avuto in questi ultimi anni, una grande espansione economica dovuta in gran parte all'orto-vivaismo e al settore manufatturiero del ricamo e della produzione di mobili. 
Nei dintorni di Serravalle da non perdere sono: il piccolo borgo di Vinacciano,  la villa del Cassero nei pressi di Cantagrillo e l'antica chiesa di San Pietro a Casalguidi.

 

Il Castello

 
La data di nascita del castello di Serravalle non è certa, si sa soltanto che intorno al 1100 esisteva già un piccolo borgo fortificato appartenente a Pistoia. Ha iniziato a suscitare un maggiore interesse soltanto a partire dalla metà del XII secolo quando, come detto in precedenza, assunse un ruolo strategico per la sua posizione favorevole. Il comune di Pistoia quindi provvide a rinforzarlo
costruendo mura e terrapieni. É riconducibile a quel periodo la costruzione della rocca sul punto più alto della collina della quale rimane oggi la caratteristica e altissima torre detta del Barbarossa. Dalla parte opposta della collina troviamo i resti della Rocca Nuova che conserva ancora parti delle vecchie mura poligonali, a sud-ovest della torre rettangolare (sulla quale è possibile salire)e a nord-ovest di una torretta pensile, quest'ultima collegata con una cortina muraria alla stupenda torre esagonale che domina l' 'entrata' in Valdinievole. L'intero complesso è aperto al pubblico gratuitamente.

Termini artistici:
Arcata: arco sorretto da pilastri o colonne.Ne esistono varie tipologie
( a tutto sesto, ad arco ribassato, a sesto acuto).
Mensola: elemento architettonico sporgente dalla parte e usato come sostegno o piano d'appoggio.
Abside: nicchia semicircolare dietro l'altare.
Capitello: parte terminale superiore di una colonna che ne sottolinea la funzione portante, collegandola all'architrave.
Architrave: trave in pietra poggiante su pilastri o colonne.
Cripta: Sale sotterranee della chiesa, in genere situate sotto il presbiterio. Spesso le chiese venivano costruite su antiche cripte.
Presbiterio: in origine era lo spazio destinato al sacerdote. Oggi indica lo spazio del coro e dell'abside.
Coro: spazio della chiesa riservato ai cantori, situato nella parte terminale della navata centrale.